Event description

LE INFEZIONI NEL SETTING EMERGENZIALE: UNA SFIDA PER L’INTENSIVISTA E L’INFETTIVOLOGO
Hotel gli Dei, Pozzuoli(NA), 20-21 Maggio 2024

 

 

RAZIONALE SCIENTIFICO
Molte delle infezioni per il loro carattere di urgenza vanno gestite nel setting intensivistico del PS e della medicina d’urgenza; d’altro canto, sempre più spesso l’attività clinica del medico di PS e medicina d’urgenza è concentrata sui pazienti con infezione.
Del resto, l’uso eccessivo ed inappropriato degli antibiotici messo in pratica negli ultimi decenni, sia in medicina umana che in ambito veterinario e zootecnico, viene riconosciuto come una delle principali cause dell’allarmante crescita del fenomeno “antimicrobico resistenza”. Lo sviluppo di ceppi batterici antibiotico-resistenti si associa ad incrementata morbidità e mortalità con un netto aumento dei costi per la sanità pubblica e difficile gestione anche in ambiente intensivista. Ad esempio per K pneumoniae la resistenza ai carbapenemi si attesta intorno al 7% in Europa, 30% in Italia al 47% in Campania; per Acinetobacter baumannii, sempre per i carbapenemi, la resistenza è 37,6% in Europa, 79% in Italia e 94% in Campania.
Solo con un’azione di diverse professionalità, l’infettivologo e l’intensivista è possibile affrontare le diverse infezioni, anche quelle problematiche da germi multi-resistenti.